tema 30 dicembre 2020
Studi - Istituzioni Rideterminazione dei collegi elettorali in conseguenza della riduzione del numero dei parlamentari

Il decreto legislativo n. 177 del 2020 ha ridefinito i collegi elettorali di Camera e Senato, adottato in attuazione della delega recata dalla legge n. 51 del 2019.

QUI la mappa dei nuovi collegi della Camera, con la funzione di ricerca per comune.

QUI la mappa dei nuovi collegi del Senato, con la funzione di ricerca per comune.

apri tutti i paragrafi

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo 23 dicembre 2020, n. 177 che ridefinisce il numero e la dimensione dei collegi uninominali e plurinominali per le elezioni della Camera e del Senato.

La riforma dei collegi si è resa necessaria con l'entrata in vigore, il 5 novembre 2020, della legge costituzionale 19 ottobre 2020, n. 1 che ha ridotto il numero dei Parlamentari. A tal fine il Governo ha presentato alle Camere uno schema di decreto legislativo (atto del Governo n. 225) in attuazione della delega prevista dalla legge 51 del 2019. Nella stesura definitiva del decreto legislativo il Governo ha recepito il parere delle competenti Commissioni parlamentari.

 La legge 27 maggio 2019, n. 51 reca, all'articolo 3, una delega al Governo per la determinazione dei collegi – uninominali e plurinominali – da esercitare entro 60 giorni qualora, entro 24 mesi dall'entrata in vigore della legge stessa, intervenga la promulgazione di una legge costituzionale modificativa del numero dei parlamentari, come è avvenuto con la legge costituzionale 1/2020.

Tale  legge ha modificato le norme per l'elezione della Camera e del Senato al fine di assicurare l'applicabilità delle stesse, indipendentemente dal numero dei parlamentari.

Le modifiche non incidono direttamente sulla configurazione del vigente sistema elettorale, come definito dalla legge n. 165 del 2017, essendo volte a determinare il numero di seggi da attribuire nei collegi uninominali e nei collegi plurinominali sulla base di un rapporto frazionario, pari a tre ottavi del totale dei seggi da eleggere nelle circoscrizioni. In tal modo il sistema elettorale può trovare applicazione indipendentemente dal numero dei parlamentari, senza che siano necessarie modifiche alla normativa elettorale, a seguito dell'entrata in vigore della riforma costituzionale che riduce il numero di parlamentari.

 Non sono oggetto della delega legislativa le disposizioni riguardanti la circoscrizione Estero a cui sono assegnati, a seguito dell'entrata in vigore della legge costituzionale n. 1 del 2020, 8 seggi alla Camera e 4 seggi al Senato.

Non è inoltre oggetto di modifica quanto disposto per la regione Valle d'Aosta, alla quale spetta un solo seggio in ciascun ramo del Parlamento e le cui modalità di elezione, con metodo maggioritario, sono disciplinate da specifiche norme

Il decreto legislativo n. 177 del 2020 è composto da sei articoli e dalle tabelle allegate recanti la determinazione dei collegi elettorali a seguito dell'entrata in vigore della legge costituzionale n. 1 del 2020 sulla riduzione del numero dei parlamentari.

 In particolare, l'articolo 1 riguarda la determinazione dei collegi per la Camera dei deputati rinviando – per i collegi uninominali – a quanto previsto dalla Tabella A.1 e – per i collegi plurinominali – dalla Tabella A.2.

 L'articolo 2 riguarda la determinazione dei collegi per il Senato della Repubblica rinviando – per i collegi uninominali – a quanto previsto dalla Tabella B.1 e – per i collegi plurinominali – dalla Tabella B.2.

 Le Tabelle recano, per ciascuna circoscrizione elettorale:

  • un codice alfanumerico e la denominazione della circoscrizione elettorale;
  • la denominazione del collegio;
  • la denominazione del comune o dell'area sub-comunale con la maggiore ampiezza demografica inclusi nel collegio;
  • la denominazione del comune o dell'area sub-comunale inclusi nel collegio.
ultimo aggiornamento: 30 dicembre 2020
 
dossier
 
temi di Costituzione, diritti e libertà
 
-