tema 20 febbraio 2020
Studi - Difesa Le misure in materia di difesa nel decreto Mille proroghe 2020

La legge n. 8 del 2020, di conversione del decreto legge n. 162 del 2019 (c d. decreto milleproroghe - A.C. 2325 ),contiene diverse disposizioni relative al settore della difesa, alcune delle quali già presenti nel testo iniziale del provvedimento ed altre introdotte durante l'esame parlamentare. Si ricordano, in particolare, le disposizioni volte a consentire fra cui la riapertura dei termini per la presentazione delle domande di ricompense al valor militare, assunzioni nel comparto della Difesa ed altre in tema di sicurezza nazionale cibernetica.

apri tutti i paragrafi

Tra le misure concernenti il comparto della Difesa si segnalano, in particolare:

 

-  la riapertura dei termini (fino al 2 giugno 2021) per la presentazione delle domande per il riconoscimento di ricompense al valore militare (commi da 10-bis a 10-quinquies dell'articolo 1, introdotti durante l'esame presso le Commissioni);

-  assunzioni:

  • fino al 2020, di personale tecnico da destinare agli arsenali e agli stabilimenti militari, nella misura del 60 per cento delle assunzioni consentite al Ministero della difesa in base alle norme vigenti in materia di turn over (articolo 9, comma 1);
  • nel quinquennio 2021-2025, di un contingente massimo di 2.319 unità nei rispettivi ruoli iniziali delle Forze di polizia (Polizia di Stato, Arma dei carabinieri, Corpo della guardia di finanza e Corpo della polizia penitenziaria). A tal proposito sono, altresì, stanziate risorse per le spese di funzionamento connesse alle citate assunzioni straordinarie;
  • di ulteriori 50 unità nel ruolo iniziale dell'Arma dei carabinieri, destinate al potenziamento del Comando carabinieri per la tutela ambientale (comma 3 dell'articolo 19-bis introdotto durante l'esame presso le Commissioni);
  • di personale operaio presso l'Arma dei Carabinieri, al fine di perseguire gli obiettivi nazionali ed europei in materia di tutela ambientale, forestale e di tutela del patrimonio e di salvaguardia delle riserve naturali e statali (comma 19-bis introdotto durante l'esame presso le Commissioni).

 

-  modifiche all'articolo 1 del decreto-legge n. 105 del 2019, convertito, con modificazioni dalla legge n. 133 del 2019, in materia di sicurezza nazionale cibernetica, con particolare riguardo alle procedure e alle modalità per la definizione dei soggetti inclusi nel perimetro di sicurezza nazionale cibernetica.

ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2020
 
dossier
 
temi di Difesa e Sicurezza
 
-