provvedimento 4 settembre 2019
Studi Camera - Difesa Difesa e Sicurezza Istituzione della Giornata nazionale della memoria e del sacrificio alpino

Nella seduta di lunedì 25 giugno l'Aula della Camera ha approvato la proposta di legge A.C.622-A che prevede l'istituzione della Giornata nazionale della memoria e del sacrificio alpino individuandola nella data del 26 gennaio di ciascun anno. Il provvedimento è attualmente all'esame del Senato (S.1371)

apri tutti i paragrafi

La proposta di legge A.C.622, composta da 5 articoli, prevede l'istituzione della Giornata nazionale della memoria e del sacrificio alpino individuandola nella data del 26 gennaio di ciascun anno.

Scopo del provvedimento è quello di tenere vivo il ricordo della battaglia di Nikolajewka, combattuta dagli alpini il 26 gennaio del 1943 e di tramandare alle nuove generazioni "i valori che incarnano gli alpini nella difesa della sovranità e dell'interesse nazionale e nell'etica della partecipazione civile, della solidarietà e del volontariato" (art.1).

In ordine alle celebrazioni previste in occasione della ricorrenza in esame, l'articolo 2 attribuisce agli organi competenti di ciascuna provincia o ente territoriale di livello equivalente, secondo quanto previsto dalla legge n. 56 del 2014 o dagli specifici ordinamenti degli enti locali delle regioni a statuto speciale e delle province autonome di Trento e di Bolzano, il compito di  provvedere a promuovere  e a organizzare  cerimonie, eventi, incontri, conferenze storiche e mostre fotografiche, nonché testimonianze sull'importanza della sovranità nazionale, delle identità culturali e storiche, della tradizione e dei valori etici di solidarietà e di partecipazione civile che incarna il Corpo degli Alpini.

Con una modifica approvata nel corso dell'esame in sede referente si contempla espressamente il coinvolgimento dell'Associazione nazionale alpini nella promozione del

le iniziative di cui all'articolo 2.

L'articolo 3 della proposta precisa che l'istituenda giornata non è considerata solennità civile ai sensi dell'art. 3 della legge n. 260 del 1949.

 A sua volta il successivo articolo 4, in considerazione dell'alto valore educativo, sociale e culturale che rivestirà l'istituenda "Giornata nazionale della memoria e del sacrificio alpino" attribuisce agli istituti scolastici di ogni ordine e grado, nell'ambito della loro autonomia, la possibilità di promuovere iniziative per la celebrazione della Giornata medesima.

 L'articolo 5 specifica infine che dall'attuazione della legge non devono derivare nuovi oneri per la finanza pubblica.

ultimo aggiornamento: 9 aprile 2019

Durante l'esame in sede referente alla Camera, la Commissione Difesa ha audito i Rappresentanti dell'Associazione nazionale alpini e il Responsabile dell'Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell'Esercito.

Nel corso della seduta del 3 aprile la Commissione ha concluso la fase dell'esame e della votazione degli emendamenti.

Lo scorso 9 maggio la Commissione ha deliberato di conferire al relatore il mandato a riferire in Assemblea in senso favorevole sul testo della proposta di legge in esame, così come risultante dagli emendamenti approvati.

ultimo aggiornamento: 30 maggio 2019
 
dossier
 
temi di Difesa e Sicurezza