segnalazione 12 aprile 2021
Studi - Finanze Flussi mensili fatturazione elettronica

Secondo i dati presentati dal Mef-Dipartimento finanze (Analisi statistiche sulle rilevazioni dei flussi mensili dei dati della fatturazione elettronica) nel periodo gennaio-dicembre 2020 l'imponibile IVA rilevato tramite la fatturazione elettronica è diminuito complessivamente dell'11,1% rispetto allo stesso periodo del 2019. Il calo è stato più significativo per le persone non fisiche (-11,5%) rispetto alle persone fisiche (-4,6%). La caduta è attribuibile essenzialmente alla sospensione di molte attività durante il periodo del lockdown (dal 10 marzo al 28 maggio). Ad aprile l'imponibile ha toccato un minimo pari a –37,2% rispetto all'anno precedente. Nel 2020 hanno subito le perdite più pesanti i settori delle attività dei servizi di alloggio e di ristorazione (-40,6%), delle attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico-produzione di beni (-29,5%). Hanno invece mostrato una maggiore capacità di resistenza quelli dell'agricoltura, silvicoltura e pesca (+0,6%) e dei servizi di informazione e comunicazione (-0,3%). 

-