segnalazione 15 ottobre 2020
Studi - Affari sociali Performance regionali: il ranking CREA Sanità

Pubblicato il ranking CREA Sanità, alla sua ottava edizione, relativo alle performance regionali, ottenuto da valutazioni a carattere multidimensionale "pesate" (relative all'ambito del sociale – equità, esiti, appropriatezza, innovazione ed aspetti economico-finanziari) di un panel composto da 93 esperti/stakeholder, quali utenti, istituzioni, professioni sanitarie, management aziendale, industria medicale, del sistema sanitario.

A seguito della crisi pandemica, le dimensioni più critiche in termini di performance si sono mostrate innovazione e appropriatezza, mentre è aumentato il peso della dimensione economico-finanziaria, per l'effetto dell'impatto delle spese private sostenute dai cittadini e della necessità di un maggiore finanziamento del sistema sanitario.

Il ranking vede prevalere le province autonome, seguite dalla regione Emilia Romagna, con un punteggio tra il 61% e il 71% del massimo ottenibile, mentre altre 10 Regioni si piazzano tra il 53% e il 58% del livello ottimale (Toscana, Veneto, Marche, Umbria, Liguria, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Valle d'Aosta, Sardegna e Piemonte). Lazio, Molise, Basilicata, Puglia, Sicilia e Campania si collocano tra il 46 e il 52%, mentre ultima si conferma la Calabria con il 33%, confermando il divario tra Nord e Sud.

-