segnalazione 11 maggio 2020
Studi - Finanze Bollettino entrate tributarie gennaio-marzo 2020

Sul sito del MEF-Dipartimento finanze è consultabile Bollettino entrate tributarie gennaio-marzo 2020. In sintesi, si segnala che nel periodo gennaio-marzo 2020, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 98.880 milioni di euro, segnando un incremento di 1.400 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (+1,4%). Tale risultato è stato determinato principalmente dall'andamento positivo delle entrate nei primi due mesi dell'anno che hanno compensato la sensibile diminuzione di gettito del mese di marzo (-2.217 milioni di euro, -7,3%), per effetto delle misure adottate dal Governo per fronteggiare l'emergenza sanitaria. In particolare, nel mese di marzo, le imposte indirette hanno fatto segnare una variazione negativa pari a 2.521 milioni di euro (-15,1%), mentre le imposte dirette hanno evidenziato una variazione positiva pari a 304 milioni di euro (+2,2%).

Le imposte dirette ammontano a 57.484 milioni di euro, con una crescita di 3.626 milioni di euro (+6,7%) rispetto allo stesso periodo del 2019, mentre le imposte indirette ammontano a 41.396 milioni di euro e registrano una variazione negativa di 2.226 milioni di euro (-5,1%).

Le entrate relative ai giochi ammontano, nel primo trimestre 2020, a 3.268 milioni di euro (-672 milioni di euro, -17,1%).

Le entrate tributarie erariali derivanti da attività di accertamento e controllo si sono attestate a 2.606 milioni (+530 milioni di euro, pari a +25,5%) di cui: 1.222 milioni di euro (+233 milioni di euro, pari a +23,6%) sono affluiti dalle imposte dirette e 1.384 milioni di euro (+297 milioni di euro, pari a +27,3%) dalle imposte indirette.

-