segnalazione 10 ottobre 2019
Studi Camera - Affari Sociali Riparto payback farmaceutico 2013-2017: inviato per l'Intesa in Conferenza Stato-regioni lo schema di decreto che riporta le cifre individuate dall'AIFA

E' previsto per giovedì 10 ottobre la discussione in Conferenza Stato-regioni per raggiungere l'Intesa sul decreto di riparto (qui il link al documento) delle cifre da destinare alle regioni per il ripiano degli eccessi di spesa che hanno sfondato il tetto del limite previsto per la farmaceutica ospedaliera, come certificato dall'AIFA, l'Agenzia Italiana del Farmaco. Si tratta, al momento, di un importo da ripartire pari a 1,651 miliardi di euro che sono stati versati dalle aziende farmaceutiche sul cap. 2704 del MEF, di cui è immediatamente disponibile una cifra di 1,650 miliardi (il residuo di circa 1 milione di euro è rinviato ad un successivo decreto).

Si ricorda in proposito che il D.L. Semplificazioni (art. 9-bis, commi 3-6, D.L.135/2018, convertito dalla L. 12/2019) aveva previsto l'obbligo da parte delle aziende farmaceutiche titolari di Autorizzazione all'immissione in commercio entro il 30 aprile 2019, dell'importo complessivo di 2.378 milioni di euro a titolo di recupero integrale delle risorse finanziarie connesse alle procedure di ripiano della spesa farmaceutica per gli anni 2013-2017. L'Aifa ha accertato l'avvenuto versamento di tale importo avvenuto entro il 31 maggio 2019, ritenuto satisfattivo di ogni obbligazione a carico di ciascuna azienda farmaceutica titolare di AIC tenuta al ripiano della spesa farmaceutica per gli anni dal 2013 al 2017. Si è conseguentemente estinto il diritto, per cessata materia del contendere, a spese compensate, delle liti pendenti dinanzi al giudice amministrativo, aventi ad oggetto le determinazioni AIFA relative ai ripiano della spesa farmaceutica per tale arco temporale.