tema 29 gennaio 2020
Studi - Bilancio Legge di bilancio per il 2020

Il disegno di legge di bilancio, presentato al Senato il 2 novembre 2019 (A.S. 1586), contiene il bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2020 e il bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022. Dopo l'approvazione del Senato il provvedimento è stato approvato dalla Camera senza modifiche ed è entrato in vigore il 1° gennaio 2020.

Il dossier di documentazione sul testo definitivo L. 160/2019 è consultabile di seguito:

Volume I (Articolo 1, commi 1-270);

Volume II (Articolo 1, commi 271-550);

Volume III (Articolo 1, comma 551-Articolo 19);

Volume IV (Stati di previsione dei Ministeri).

Per i profili di carattere finanziario si rinvia al seguente dossier.

Gli effetti sui saldi della manovra e la composizione della stessa, in termini di rapporto tra interventi e mezzi di copertura, sono illustrati nel seguente dossier e nei supporti grafici di seguito riportati (I numeri della manovra).

apri tutti i paragrafi

La legge di bilancio costituisce l'atto conclusivo e politicamente più rilevante del ciclo di bilancio, in quanto definisce i contenuti della manovra annuale di finanza pubblica, al fine di conseguire gli obiettivi programmati nella Nota di aggiornamento del documento di finanza pubblica (qui il dossier di approfondimento sulla Nota di aggiornamento 2019).

La legge di bilancio è suddivisa in due sezioni. La Sezione I contiene disposizioni che integrano o modificano la legislazione di entrata e di spesa, mentre la Sezione II contiene il bilancio a legislazione vigente e le variazioni non determinate da innovazioni normative. In particolare, la seconda sezione dà evidenza contabile alla manovra complessivamente operata per effetto delle innovazioni normative della prima sezione e delle variazioni (finanziamenti, definanziamenti e riprogrammazioni di entrate e di spese disposte da norme preesistenti) disposte con la seconda sezione.

L'effetto complessivo sui saldi della manovra di finanza pubblica (effetto comprensivo degli effetti del decreto-legge n.124/2019, essendo tale provvedimento qualificato come parte della manovra: v. qui il dossier dei Servizi studi) è il seguente.

Il saldo netto da finanziare è pari a -20,131 miliardi per il 2020, -15,309 miliardi per il 2021 e -14,329 miliardi per il 2022.

Il fabbisogno è pari a 17,143 miliardi per il 2020, -12,872 miliardi per il 2021 e a 11,541 miliardi per il 2022.

L'indebitamento netto è pari a -16,257 miliardi per il 2020, -12,746 miliardi per il 2021 e 10,471 miliardi per il 2022.

 

IL disegno di legge di bilancio si compone di 19 articoli. La prima sezione è contenuta all'articolo 1, commi 1-884. La seconda sezione, recante l'approvazione degli stati di previsione e la clausola di entrata in vigore della legge, è contenuta agli articoli 2-19.

 

Per un'analisi delle politiche di settore sviluppate nel disegno di legge di bilancio, con una panoramica delle principali misure in essa contenute, si rinvia al seguente dossier dei Servizi studi di Camera e Senato.

Per una analisi di dettaglio degli interventi previsti si rinvia al dossier dei Servizi studi di Camera e Senato: Volume IVolume II e Volume III.

Per una disamina dei profili finanziari del provvedimento si rinvia al dossier del Servizio del bilancio.

Dopo l'approvazione da parte del Senato (il 16 dicembre), che ha apportato numerose modifiche al testo, il disegno di legge di bilancio è stato approvato dalla Camera dei deputati il 24 dicembre, ed è entrato in vigore il 1° gennaio 2020.

Si fa presente che prima di avviare l'esame del provvedimento la V Commissione (BIlancio) ha svolto il consueto il ciclo di audizioni introduttive, conclusosi il 12 novembre 2019.

ultimo aggiornamento: 12 novembre 2019

ultimo aggiornamento: 26 novembre 2019
 
temi di Politica economica e finanza pubblica
 
-