tema 8 novembre 2018
Studi Camera - Bilancio Politica economica e finanza pubblica La legge di bilancio per il 2019

Il disegno di legge di bilancio per il 2019 contiene le misure necessarie alla realizzazione della manovra annuale di finanza pubblica, al fine di conseguire gli obiettivi indicati nella Nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza 2018.

apri tutti i paragrafi

Il disegno di legge di bilancio (A.C. 1334), presentato alla Camera dei deputati il 31 ottobre 2018, contiene il bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e il bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021.

La legge di bilancio costituisce l'atto conclusivo e politicamente più rilevante del ciclo di bilancio, in quanto definisce i contenuti della manovra annuale di finanza pubblica, al fine di conseguire gli obiettivi programmati nella Nota di aggiornamento del documento di finanza pubblica 2018 (qui il dossier di approfondimento sulla Nota di aggiornamento).

La legge di bilancio è suddivisa in due sezioni. La prima sezione contiene disposizioni che integrano o modificano la legislazione di entrata e di spesa, mentre la seconda sezione contiene il bilancio a legislazione vigente e le variazioni non determinate da innovazioni normative. In particolare, la seconda sezione dà evidenza contabile alla manovra complessivamente operata per effetto delle innovazioni normative della prima sezione e delle variazioni (finanziamenti, definanziamenti e riprogrammazioni di entrate e di spese disposte da norme preesistenti) disposte con la seconda sezione.

L'effetto complessivo sui saldi della manovra di finanza pubblica (effetto comprensivo degli effetti del decreto-legge n.119/2018, essendo tale provvedimento qualificato come parte della manovra) è il seguente.

Il saldo netto da finanziare è pari a -27,994 miliardi per il 2019, -26.264 miliardi per il 2020 e -30,012 miliardi per il 2021.

Il fabbisogno è pari a –22.132 miliardi per il 2019, -26,918 miliardi per il 2020 e   –25,632 miliardi per il 2021.

L'indebitamento netto è pari a –21.847 miliardi per il 2019, -26,794 miliardi per il 2020 e – 25,269 miliardi per il 2021.

Per quanto riguarda gli effetti e la composizione della manovra finanziaria, con esclusivo riferimento al disegno di legge di bilancio 2019 (C. 1334) e all'impatto ad esso attribuito in termini di indebitamento netto della pubblica amministrazione (deficit), si evidenzia quanto segue.

La manovra netta sulle entrate determina riduzioni per circa 5,5 miliardi nel 2019, 4,6 miliardi nel 2020 e circa 5 miliardi nel 2021, imputabili prevalentemente alle entrate tributarie. La manovra netta sulle spese evidenzia incrementi per circa 16,4 miliardi nel 2019, 22,2 miliardi per il 2020 e 20,3 miliardi per il 2021, con incrementi netti sia per la parte corrente che per quella in conto capitale.

I mezzi di finanziamento (risorse) previsti dal disegno di legge ammontano complessivamente a 19,4 miliardi per il 2019, 21,3 miliardi per il 2020 e 21,7 miliardi per il 2021, a fronte di interventi (impieghi) per 41,3 miliardi per il 2019, 48,1 miliardi per il 2020 e 47 miliardi per il 2021.

Per un approfondimento degli effetti della manovra sui saldi di finanza pubblica e sul conto risorse e impieghi, si rinvia all'apposito dossier del Servizio bilancio dello Stato.

 

Il disegno di legge di bilancio si compone di 108 articoli, contenenti misure per la riduzione della pressione fiscale (articoli 2-14), misure per lo sviluppo e gli investimenti (articoli 15-20), misure per il lavoro, il contrasto alla povertà, l'accesso alla pensione (articoli 21-36), misure di razionalizzazione della spesa pubblica (articoli 57-59), misure riguardanti regioni ed enti locali (articoli 60-78), disposizioni in materia di entrate (articoli 80-88) ed una serie di altre misure a carattere settoriale (articoli 37-56 e articolo 79).

Per una analisi delle politiche di settore sviluppate nel disegno di legge di bilancio, con riferimento alle misure di maggiore rilievo, si rinvia al seguente dossier del Servizio studi.

Per una analisi dettagliata dei contenuti delle singole misure contenute nell'articolato del disegno di legge di bilancio (sezione I) si rinvia all'apposito dossier del Servizio studi.

Infine, il bilancio dello Stato e i singoli stati di previsione dei ministeri (sezione II) sono oggetto del seguente dossier del Servizio studi.

ultimo aggiornamento: 8 novembre 2018
 
temi di Politica economica e finanza pubblica