segnalazione 5 febbraio 2019
Studi Camera - Affari Sociali Cannabis sativa: avviato il ciclo di audizioni sui prodotti derivati e coltivazione della stessa nell'ambito della discussione di risoluzioni delle riunite XII Commissione (Affari sociali) e XIII (Agricoltura)

Le Commissioni riunite XII (Affari sociali) e XIII (Agricoltura) hanno audito oggi (qui il video completo) i rappresentanti del Coordinamento nazionale per la canapicoltura (Assocanapa), di Federcanapa e dell'Associazione canapa sativa Italia, avviando così un ciclo di audizioni nell'ambito della discussione congiunta delle risoluzioni n. 7-00038 Benedetti, 7-00126 Bellucci, 7-00129 Cenni, 7-00139 Rostan e 7-00155 Pedrazzini, su iniziative concernenti i prodotti derivati dalla cannabis sativa.

In proposito si ricorda che l'Organizzazione Mondiale della sanità (WHO), lo scorso 24 gennaio, ha inviato, a firma dal suo direttore generale, Ghebreyesus, una lettera al segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres, con la quale ha raccomandato ai governi di eliminare la cannabis, e sostanze derivate, dalla Tabella IV della Convenzione unica sugli stupefacenti risalente al 1961, contenente le sostanze "particolarmente dannose e di valore medico o terapeutico estremamente ridotto" . Ha inoltre richiesto l'inserimento di alcune preparazioni farmaceutiche a base di cannabis nella Tabella III della stessa Convenzione che contiene le sostanze con valore terapeutico e con basso rischio di abuso e indicato che le preparazioni di cannabidiolo puro, con meno dello 0,2% di THC, non devono essere sotto controllo internazionale (qui la lettera in lingua originale).

Inoltre, recentemente, una sentenza della VI sezione penale della Cassazione (qui il testo della sentenza), depositata il 31 gennaio 2019, n. 4920,ha annullato senza rinvio l'ordinanza del 12 luglio 2018 del tribunale di Macerata che aveva rigettato una richiesta di riesame di un sequestro preventivo di infiorescenze di Cannabis.