filtra per agenda 2030
Sconfiggere la povertà
Sconfiggere la fame
Salute e benessere
Istruzione di qualità
Parità di genere
Acqua pulita e servizi igienico-sanitari
Energia pulita e accessibile
Lavoro dignitoso e crescita economica
Imprese, innovazione e infrastrutture
Ridurre le disuguaglianze
Città e comunità sostenibili
Consumo e produzione responsabili
Lotta contro il cambiamento climatico
La vita sott'acqua
La vita sulla terra
Pace, giustizia e istituzioni solide
Partnership per gli obiettivi
L'agenda globale per lo sviluppo sostenibile×
L'agenda globale per lo sviluppo sostenibile
 
ultimi temi
 
speciale provvedimenti
L' Italia e l' Unione europea
La legge di delegazione europea 2019-2020

Il 17 dicembre 2020  la XIV Commissione ha concluso l'esame in sede referente del disegno di legge di delegazione europea 2019-2020 (C. 2757), ora all'esame dell'Assemblea.

Il provvedimento, modificato nel corso dell'esame in prima lettura al Senato, era stato approvato dall'Assemblea del Senato il 29 ottobre 2020. In particolare, presso l'altro ramo del Parlamento è stato modificato il Titolo della legge in "Delegazione europea 2019-2020", al fine di inserirvi il riferimento allo scorso anno; sono stati inseriti nove nuovi articoli, dal 21 al 29; sono stati modificati numerosi articoli e sono state inserite nell'Allegato A sei direttive.

Per una completa illustrazione delle modifiche apportate dal Senato e del contenuto del disegno di legge, si rinvia al dossier sul provvedimento.

Nel corso dell'esame presso la XIV Commissione della Camera, la relazione introduttiva è stata svolta nella seduta dell'11 novembre 2020; l'esame è poi proseguito nella seduta del 3 dicembre 2020. Sul provvedimento sono pervenute le relazioni favorevoli di tutte le Commissioni di merito. In particolare, le Commissioni Affari costituzionali, Giustizia, Esteri, e Difesa hanno trasmesso delle relazioni favorevoli con un'osservazione; le Commissioni Bilancio, Finanze e Cultura hanno trasmesso delle relazioni favorevoli con osservazioni, mentre le Commissioni Ambiente, Trasporti, Lavoro, Attività produttive, Affari sociali e Agricoltura hanno trasmesso delle relazioni favorevoli. Sono pervenuti altresì il parere, con osservazioni, del Comitato per la legislazione e il parere, favorevole con una condizione, della Commissione parlamentare per le questioni regionali. Tutte le Commissioni di merito hanno espresso parere contrario sugli emendamenti e articoli aggiuntivi di loro competenza presentati presso la XIV Commissione e, pertanto, le proposte emendative non sono state poste in votazione presso la XIV Commissione.

 
 
ultimi dossier
 
-